HOME
HOME


  ACCEDI ALLA TUA AREA PRIVATA
username
password
Dimenticata la password?
Bed & Breakfast [88]
Hotel [16]
Agriturismi e Trulli [18]
Case e Appartamenti [26]
Affitta camere [3]
Centri benessere [0]
Campeggi [1]
Villaggi turistici [0]
Altri servizi [0]

Spiagge
Località
Laghi
Grotte marine

Archeologia
Castelli e Torri
Terra e Mare
I Luoghi della Fede

Ricette
Prodotti

LOCALI
Ristoranti - Trattorie [1]
Birrerie - Discoteche [4]
Teatri - Cinema [71]
 
OFFERTE IN CORSO
Nessuna offerta disponibile
 


Puglia vacanze, turismo e cultura nel sud-est italia
 ALLOGGI
alloggi
 MARE
mare
CULTURA
cultura
 SAPORI
sapori
 EVENTI
eventi
 PAESAGGI
paesaggi
PUGLIA
puglia
inserisci e promuovi nel portale:
IL TUO ALLOGGIO · IL TUO LOCALE · IL TUO RISTORANTE · UN BANNER


DOLMEN, MENHIR, SPECCHIE
Un lungo periodo dell'umanità, quello preistorico, che tra i tanti misteri sepolti qua e là, in grotte ed anfratti, luoghi nei quali l'uomo viveva, lavorava e pregava, ci ha riservato anche quello dell'architettura megalitica espressa attraverso i numerosi dolmen, meni-zir e specchie presenti in tutta la regione.
Sul significato e sulla destinazione d'uso dei dolmen e dei menhir, oltre che delle specchie, nonostante le ricerche sistematiche, non si è riusciti sino ad oggi ad avere risposte certe e univoche. Non si sa infatti per quali motivi furono costruiti, a cosa potessero servire, a quando risalirebbero con una certa esattezza anche se molti li datano all'età del Bronzo. Il mistero resta ancora sovrano anche se si sostiene che i primi, i dolmen, per i materiali a volte ritrovati all'interno e per la forma, fungessero da tomba o fossero utilizzati come tali per onorare il trapasso di persona autorevole. Non sono pochi però coloro che hanno pensato che per la struttura e la forma potessero essere utilizzati anche come altari sui quali, anche per i segni scavati lungo i bordi della lastra di copertura, a volte si operassero dei sacrifici. Siamo nel mondo delle ipotesi e delle interpretazioni, cosa che avviene, anche se in misura minore, per i menlìir che restano comunque monumenti enigmaticì con tutto il carico di mistero che da sempre li accompagna.


[clicca sulle immagini per ingrandirle]

Sulle specchie, cumuli enormi di pietre, con un diametro di base spesso di decine di metri, alte e monumentali, poste quasi sempre in posizione strategica, e generalmente su qualche altura sia pure di poco conto, si fanno ipotesi più logiche. Quella prevalente vuole che fossero punti di vedetta ed è obiettivamente la più ragionevole anche se, a volte, sotto la montagna di pietre potevano celarsi delle sorprese.
E a Giovinazzo, nel 1961, nel corso di lavori di sbancamento, la sorpresa venne fuori, e fu clamorosa. Sotto una grande specchia, che aveva un diametro di 30 metri, vi era una delle strutture dolmeniche più mastodontiche che si conosca in tutta Italia: una galleria lunga 18 metri. Purtroppo, quando i lavori furono sospesi per l'intervento delle autorità, il danno, anche se solo in parte, era stato fatto: la struttura era stata spaccata grosso modo a metà. Il dolmen, di cui tutto è gigantesco, dagli ortostati laterali alle lastre di copertura, ha delle suddivisioni interne lungo la galleria alta mediamente un metro.
Anche se non esiste un censimento puntuale della presenza di questo tipo di monumenti preistorici, si può dire che essi sono diffusi, se si esclude il menhir di Canosa, prevalentemente lungo la fascia costiera adriatica dal nord barese fino al capo di Leuca. Mano a mano che si scende verso sud, le pietrefitte spuntano, alte come corazzieri, con sempre maggiore frequenza sia nei piccoli centri della provincia sia isolate, in aperta campagna. Qui, a volte, sono utilizzate come spartitraffico, a volte come punto di confine degli appezzamenti.
Si trovano a Giurdignano, il centro del Salento soprannominato la città dei megaliti” per l'alto numero di monumenti preistorici che conta sul proprio territorio, questi altri due altezzosi menhir. Il San Vincenzo e, a destra, quello della Fausa.

[clicca sulle immagini per ingrandirle]



Torna alla lista »



Copyright © 2007-2014 COSTA EST -
P.IVA 02647840400 - Tutti i diritti riservati - Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti | privacy policy